In ricordo di un exploit: la Tyrrell di Alboreto vincitore a Detroit nel 1983

Prima di arrivare in Ferrari, Michele Alboreto si mise in luce con la Tyrrell a motore aspirato Cosworth, con la quale ottenne due importanti successi negli Stati Uniti, a Las Vegas nel 1982 e a Detroit nel 1983. Quella di Detroit fu l’ultima vittoria in Formula 1 del V8 inglese, uno dei motori più celebri di tutti i tempi. Iniziata la stagione 1983 con una 011 molto modificata, Alboreto beneficiò successivamente della 012. Dopo il bando dell’effetto suolo integrale, le monoposto del 1983 si presentavano piuttosto diverse rispetto a quelle dell’anno precedente: sparite le pance a tutta lunghezza, la forma che andava per la maggiore era quella a freccia, con le fiancate che sfruttavano la zona a effetto suolo ancora permessa dal regolamento. A parte gli speciali, Minichamps e più recentemente una serie da edicola aveva riprodotto la 012 del 1983, ma ora Spark volge la propria attenzione sulla 011 dello stesso anno, proprio nella versione GP USA East, quello della seconda vittoria di Alboreto in Tyrrell.

Alcuni prevedono che la Spark S7286 sia destinata a diventare uno di quei modelli che su eBay finiscono a 150 o 200 euro. Difficile prevedere il destino delle singole edizioni Spark, anche perché esse paiono seguire percorsi e logiche che sfuggono a qualsiasi tentativo di classificazione. In ogni caso, chi può procurarsi questo modello ora, se lo procuri senza esitazione perché rappresenta un pezzo importante nella storia della Formula 1 per molteplici ragioni.

Si tratta di un classico Spark, con un buon rapporto qualità/prezzo. La meccanica, parzialmente a vista, è trattata con sufficiente dettaglio e con qualche finezza che i collezionisti non mancheranno di apprezzare. Peccato che Spark continui a ignorare sistematicamente i fili delle candele sui motori in vista: eppure basterebbe poco per completare un quadro già piuttosto valido.

Questa Tyrrell è comunque molto gradevole: sospensioni, ruote, gomme, assetto, spoiler, tutto è riprodotto con cura. Non manca neanche il tubicino di aria medica attaccato al casco del pilota. Ottima la verniciatura e impeccabile il montaggio. Se vi piacciono le vetture di quegli anni, la Tyrrell 011 del 1983 non può mancare nella vostra collezione. Questo modello esce contemporaneamente a un’altra Tyrrell di Alboreto, la 011 del GP d’Olanda 1982 (Spark S7281).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: