Simca graffiti: la 1000 Rallye 2 di Henri Vuillermoz

Disponendo dell’ottima base Simca Rallye di MileziM 1:43, Spark sta facendo uscire, seppure un po’ col contagocce alcune versioni competizione della popolare “1000”. Dopo la vettura di Fiorentino del Monte Carlo 1973, uscita nella serie standard, è la volta della Rallye 2 pilotata da Henri Vuillermoz nel campionato francese velocità in salita 1975. La vettura, in un gradevole azzurro metallizzato con le appariscenti sponsorizzazioni Haribo, non è del tutto inedita: già Norev l’aveva realizzata in 1:43, e a questo modello era seguito tempo dopo l’1:18.

Oggi Spark torna sul tema sicuramente con maggior precisione ed esattezza storica, quantunque il Norev 1:43 avesse il suo fascino come tutti i modelli delle serie anni novanta-primi anni duemila. E’ comunque inedita la gara prescelta, ossia la salita di St.Augustin, dove Vuillermoz partecipò col numero di gara 143. Il modello, inserito nella serie francese, è fabbricato in Madagascar ma stavolta dobbiamo dire che la finitura e la pulizia di montaggio sono quasi a livello delle produzioni cinesi. E i meno pignoli potranno pure togliere l’avverbio “quasi” senza troppa paura di sbagliare. La serie è limitata a 300 esemplari numerati. Pochi? Troppi? Difficile dire.

Si tratta di una Gruppo 1, provvista quindi di tutti gli equipaggiamenti di serie, con solo una leggera preparazione sportiva. All’interno si nota un rollbar ben fatto e le cinture di sicurezza su entrambi i sedili (l’auto era impiegata anche nei rally). Essendo una Rallye 2, è presente sull’anteriore il radiatore dell’acqua, con la sua caratteristica presa che distingue questa versione dalla Rallye e dalla Rallye 1. Una Rallye 2 prima serie come questa era ancora priva del vistoso spoiler posteriore nero (e nel ’76 dei nuovi fari rettangolari cercarono di ringiovanire un progetto che stava decisamente invecchiando).

La Rallye 2 Haribo, nella sua semplicità, resta uno degli Spark più simpatici usciti in questi ultimi tempi. L’aspetto di piccolo speciale montate conferisce a questo modello una desiderabilità tutta particolare. E’ anche in casi come questo che ci si rende conto dell’importanza di un marchio come Spark, che pure a volte ci fa incavolare anzi che no. Stavolta, però, i collezionisti hanno l’opportunità di mettere in vetrina un modello piacevole, simpatico e ben rifinito. Cosa chiedere di più…?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: