Rassegna stampa: DTCA, The Journal, issue no.79 (ottobre 2020)

Ultimo numero 2020 del bollettino della Dinky Toys Collectors\’ Association (DTCA). L\’attività del club prosegue con questa interessante pubblicazione, in attesa che si possano rifare le borse di scambio e qualche incontro conviviale. Il Journal propone come sempre interventi molto ben documentati, non solo per gli specialisti della Dinky ma anche per chi voglia superare il livello base d\’informazione. In questo fascicolo si affronta tutta la storia del Bedford Articulated Lorry, uno dei più longevi camion della marca inglese. Nato col numero di catalogo 409, poi aggiornato a 531 e infine a 921, il Bedford è un bell\’esempio di come nel corso degli anni vennero apportate modifiche anche abbastanza rilevanti agli stampi, più per ragioni pratiche che estetiche (ma a volte si migliorava anche l\’aspetto del prodotto per adattarlo ai gusti che cambiavano). In catalogo dall\’aprile 1948 al 1963, del Bedford si conoscono sette versioni. Tutto sommato non troppe se si considera l\’arco della produzione. Sempre affascinanti, poi, i racconti dei vari collezionisti, che ripercorrono le vicende di una vita attraverso i loro modelli preferiti. 

Ognuno ha le sue motivazioni, le sue guide e le sue ragioni che lo hanno portato a fare determinate scelte. Il collezionismo dei modelli obsoleti è oggi più vivo che mai: basta guardare qualche gruppo di Facebook per rendersi conto che c\’è stata una continuità. Del resto, non per tirargliela, ma quelli che hanno giocato con i Dinky di fine anni quaranta-inizio anni cinquanta si fanno sempre più rari, eppure le quotazioni di questi modelli reggono magnificamente e anzi aumentano anno dopo anno. Per non parlare dei pezzi anteguerra. Infine, una bella notizia: la produzione del prossimo modello del DTCA, che era stata rimandata a causa delle difficoltà legate all\’epidemia di covid, sarà finalmente commercializzato all\’inizio del 2021. Si tratta della replica dell\’Austin A40 Van nei colori Omnisport. 

In molti conoscono già la storia di questo modello. Varrà comunque la pena di raccontarla di nuovo una volta che la riproduzione sarà uscita. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: