Intercontinental GT Challenge: titolo per Pier Guidi e Ledogar

Con il secondo posto ottenuto al termine della 9 Ore di Kyalami, ultima prova dell’Intercontinental GT Challenge 2021, Alessandro Pier Guidi e Côme Ledogar si sono laureati campioni tra i piloti della serie organizzata da SRO dedicata alle più difficili gare endurance per vetture GT3. Con l’appuntamento sudafricano si conclude ufficialmente la stagione agonistica 2021 che, per Ferrari, è stata la più vincente della sua storia, grazie a 24 titoli, tra cui i due allori mondiali FIA WEC, conquistati nei principali campionati nazionali ed internazionali.

La gara ha avuto uno svolgimento regolare con le Ferrari costantemente nelle posizioni di vertice, impegnate in un duello con la Mercedes di Akka-ASP di Marciello/Gounon/Boguslasvski poi vincitrice della corsa, fino al momento del ritiro della 488 GT3 Evo 2020 numero 71, giunto a metà gara a causa di un problema alla trasmissione. Un vero peccato per Nicklas Nielsen, Antonio Fuoco e Alessio Rovera che, sino a quel momento, erano stati autori di una prova molto convincente. Il danese, che nei precedenti appuntamenti aveva fatto coppia con Pier Guidi e Ledogar, è stato il primo a congratularsi con i compagni di squadra a fine gara, a testimonianza dello splendido clima tra i piloti.

Dopo uno strappo della Mercedes verso la quinta ora, l’equipaggio della Ferrari numero 51 cercava di contenere il gap dal leader, gestendo al contempo il vantaggio nei confronti delle due Audi ancora in lizza per il titolo, senza correre inutili rischi su una pista molto impegnativa, tanto per i piloti quanto per i mezzi. Alessandro Pier Guidi, che divideva l’abitacolo della Ferrari con Côme Ledogar e un ottimo Miguel Molina, tagliava il traguardo in seconda posizione dopo una prova impreziosita da uno spettacolare sorpasso ai danni di Drudi, all’esterno del pilota italiano, nelle prime ore di corsa. Con questo risultato, tanto Pier Guidi quanto Ledogar si laureano per la prima volta campioni dell’Intercontinental GT Challenge, mentre Ferrari chiude alle spalle di Audi la classifica riservata ai Costruttori. Per il pilota di Tortona si conclude una stagione straordinaria, dove ha conquistato il titolo di campione del mondo FIA WEC, del GT World Challenge Europe Endurance Cup e le due vittorie alla 24 Ore di Spa-Francorchamps e alla 24 Ore di Le Mans.

Per la 488 GT3, nelle sue configurazioni standard ed Evo 2020, si tratta del titolo numero 107 dal debutto, con 429 vittorie su 770 partenze, un risultato straordinario che la conferma come la Ferrari di maggior successo nella storia.

foto copyright Ferrari Media

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: