Ferrari inaugura il nuovo store a Milano

Ferrari taglia un nuovo traguardo nell’ambito della strategia di estensione lifestyle del marchio con l’apertura del nuovo negozio di Milano, progettato con un triplo ingresso su Via Berchet, Via Foscolo e Via San Raffaele, all’interno di un palazzo d’epoca tra la storica cattedrale di Piazza del Duomo e la Galleria Vittorio Emanuele II.

Integralmente ristrutturato e riconfigurato, lo spazio si estende su una superficie di vendita di quasi 900 metri quadri disposti su tre livelli armoniosamente connessi in una dimensione fluida e dinamica, caratterizzata dal nuovo concetto già applicato al primo rinnovamento della boutique di Maranello inaugurato lo scorso mese di giugno.

Affidata allo studio d’architettura Sybarite di Londra, l’interpretazione degli interni di Milano intreccia ancora una volta i valori di innovazione, stile e performance. Il risultato è un circuito esperienziale formato da strati multipli di materiali, immagini e ispirazioni che immergono la leggenda, il fascino e l’eleganza dell’universo Ferrari nella concezione più contemporanea di spazio galleristico commerciale.

In continuità con Maranello, anche a Milano riappaiono i codici di design e i materiali iconici della nuova visione del brand, riformulati e adattati al luogo di eccellenza attraverso un’evoluzione strutturale e scenografica di grande impatto visivo.

Gli archi della facciata del palazzo sono scanditi da vetrate rosse che celebrano il colore simbolo di Ferrari sfumando in trasparenze, a rappresentazione dei valori di velocità e prestazioni. Entrando, le pareti delineano un colonnato perimetrale in terracotta elegantemente contrastato da pareti di mattoni in argilla bianca.
L’atrio centrale è dominato da un’auto di Formula 1 a grandezza reale: la vettura, sospesa tra i diversi piani, è una replica fedele della stessa monoposto con cui Michael Schumacher vinse il mondiale F.1 nel 2002.

Il negozio accoglie il visitatore in un percorso aperto e amplificato in cui ogni angolo anticipa e svela la prospettiva successiva stimolando una sensazione di scoperta continua, in orizzontale e in verticale. Ogni ambiente, distinto ma complementare agli altri, racchiude un suo storytelling e una sua funzione espositiva, componendo al tempo stesso una narrazione coerente e flessibile che spazia a più riprese dall’anima corsaiola del Cavallino, alle nuove collezioni moda create dal direttore dreativo Rocco Iannone.

Il lato destro del piano terra ospita uno schermo a scacchiera su cui scorrono video e immagini che ricordano il legame tra la Scuderia e il mondo del cinema, con le frequenti apparizioni delle quattro ruote di Maranello nei film d’autore; dal soffitto pende una struttura in alluminio spazzolato ispirata alle linee di assemblaggio della fabbrica di Maranello come metafora della connessione costante tra l’uomo e la macchina.

Nel lato sinistro, l’attenzione si concentra sul mondo della Formula 1 con un allestimento ricco di oggetti culto dedicati agli amanti e agli appassionati delle competizioni sportive, in un’atmosfera evocativa che richiama a più riprese il mito dei Gran Prix e i suoi protagonisti. Qui un maxischermo, circondato da alettoni, parti di motori e memorabilia appesi alle pareti, proietterà le gare di Formula 1 del passato e del presente.

Proseguendo verso Il piano inferiore, i visitatori potranno usufruire di un’esperienza e-sport unica nel segmento Retail, sperimentando le stesse sfide ed emozioni dei piloti Ferrari nella realtà virtuale. All’interno di un’arena-anfiteatro sovrastata dalle linee avvolgenti dell’argilla, sono disposti tre simulatori semi-professionali, per poter rivivere l’esperienza delle gare su circuito alla stessa velocità e con la stessa intensità dei campioni della Formula 1.

Al piano superiore, l’esplorazione continua attraverso un mix inedito di prodotti e installazioni. Qui l’elemento protagonista è il bolide rosso sospeso nel vuoto, ora visibile in ogni dettaglio da una distanza ravvicinata e dalle diverse angolazioni.
Le esposizioni tematiche includono anche una colonna con teche retroilluminate per prodotti ottici, l’area bambino, la parete dedicata agli accessori tessili e la zona riservata alle linee di borse, scarpe e cappelli.

Come al piano terra, anche al piano superiore è disponibile un’area camerini che introduce in modo raffinato i colori e il design delle vetture di Maranello, con pareti rivestite in alcantara gialla, porte in alluminio spazzolato e sedute in cuoio trapuntato per ricordare gli interni dell’abitacolo
di una Ferrari.

Infine, gli ospiti speciali potranno accedere alla VIP Lounge, un’area dove potersi dedicare allo shopping in un ambiente privato e rilassante. Quest’area viene delimitata da pareti in terracotta e arredata con estrema cura, grazie ad una attenta selezione di materiali e tessuti, volte
ad elevare l’esperienza di questo spazio esclusivo.

Cos’è Sybarite

“Sybarite e’ il termine inglese che definisce la devozione a tutto ciò che simboleggia lusso e raffinatezza”.
Per gli architetti Torquil McIntosh e Simon Mitchell, fondatori di Sybarite, il nome rappresentava e trasmetteva perfettamente il messaggio della cultura aziendale che volevano creare nel 2002.
Quasi vent’anni dopo questo studio di architettura e design con sede a Londra, ancora oggi, continua a innovare ed ispirare il panorama globale del lusso, nella moda, nel retail e nell’hospitality, infondendo la loro visione creativa ai progetti, rendendoli unici.
Lo studio è presente nelle principali città di tutto il mondo, attraverso i progetti realizzati per le più importanti firme della moda internazionale, presenti nel loro portfolio clienti.

Dieci anni fa Sybarite ha ricevuto il primo incarico in Asia, intervenendo nel completo restyling del centro commerciale di Shin Kong Place, a Pechino, in Cina, trasformandolo nell’attuale department store di lusso SKP Beijing.
In seguito al successo di SKP Beijing, Sybarite ha ideato SKP, il più grande concept store e punto di riferimento del lusso dell’antica capitale cinese Xi’an, che si sviluppa su 20 piani e presenta oltre 1000 marchi.
SKP-S Beijing ha aperto nel 2019, situato di fronte al negozio SKP originale ed è considerato un punto di riferimento nel settore del “retail esperienziale”.
In aggiunta, Sybarite sta lavorando ad un concept store di lusso sotterraneo, nella provincia cinese di Sichuan, che sarà il primo del suo genere e dovrebbe essere completato nel 2022.

Oltre a essere impegnato nella realizzazione di nuovi negozi in Europa e negli Stati Uniti per brand internazionali della moda, Sybarite continua a pianificare centri di marca e innumerevoli progetti di hospitality e lifestyle per SKP.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: