La Ferrari Superamerica 45 del 2011

Proseguiamo questa mini-serie su alcune one-off Ferrari del recente passato con la Superamerica 45. Nel maggio 2011 la Ferrari consegnò al collezionista newyorkese Peter Kalikow la sua nuova Superamerica 45, realizzata come esemplare nell’ambito del programma Progetti Speciali. Lo stile di questo modello unico era stato realizzato da Ferrari Design. La vettura fu ingegnerizzata e prodotta negli stabilimenti Ferrari su richiesta di Kalikow, per celebrare il 45° anniversario da cliente del Cavallino Rampante, e fece il suo debutto pubblico il 20 maggio al Concorso d’Eleganza di Villa d’Este.

Come per tutti i Progetti Speciali Ferrari il design era personalizzato: la Superamerica 45 si caratterizzava in particolare per la presenza di un hard-top rotativo in fibra di carbonio. Il cofano baule era completamente nuovo ed era stato studiato per ospitare il tettuccio nella configurazione aperta. La particolare conformazione del cofano permetteva inoltre una significativa riduzione della resistenza all’avanzamento e l’aumento della deportanza.

Le pinne erano in tinta carrozzeria, integrali con i parafanghi posteriori e incorporavano i voletti. La vista laterale si contraddistingueva per la presenza di una doppia presa d’aria sul parafango anteriore. Specifica anche la calandra dalla griglia cromata così come i montanti del parabrezza, gli specchietti e le maniglie delle porte.

La Superamerica 45 aveva una colorazione esclusiva in Blu Antille, una tonalità che richiamava un’altra importante vettura della collezione di Peter Kalikow, la 400 Superamerica cabriolet del 1961 nr. 2331SA. I cerchi erano in tinta, con le razze diamantate in contrasto. Il tetto e gli altri elementi in fibra di carbonio della carrozzeria – splitter anteriore, brancardi laterali e diffusore posteriore – erano di uno speciale blu scuro in contrasto, un tema stilistico derivato dall’abitacolo: in particolare dalla plancia e dalla zona guidatore nella quale spiccava anche il touch-screen centrale del sistema infotelematico.

Gli interni rappresentavano un’altra area di raffinata personalizzazione grazie all’accurato accostamento tra pelle color cuoio e dettagli in carbonio blu scuro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: